Dormire in bed & breakfast a Cagliari

SARDEGNA.jpgQuello dei bed & breakfast a Cagliari è un fenomeno in rapidissima crescita.
Stanze singole, doppie o familiari da affittare a turisti per brevi o lunghi periodi, messe a disposizione da padroni di casa che si sono ingegnati per racimolare qualche soldo extra e che, allo stesso tempo, hanno sentito il bisogno di sperimentare nuove forme di scambio culturale e contatto umano. Il bed & breakfats è un tipo di struttura riucettiva che va incontro alle esigenze e alla domanda di un numero sempre più elevato di turisti, insofferenti all’artificialità della ricettività tradizionale e desiderosi di vivere un’esperienza turistica autentica, a stretto contatto con il territorio, con i suoi usi e i suoi costumi.
Solo nella provincia di Cagliari si contano più di 300 B&B, l’80% dei quali è concentrato nel capoluogo e ditorni. Dal 2004 è attiva l’associazione
“Domus karalitanae”, che nella provincia di Cagliari ha accompagnato per mano i B&B nel loro processo di sviluppo, maturazione e radicamento. Si tratta di una rete di piccole strutture ricettive, che aiuta i turisti a trovare degli operatori che soddisfino le loro esigenze.
Il turista che sceglie di alloggiare in un bed & breakfast è alla ricerca di  un’altra forma di turismo, legata più a valori immateriali che ad agevolazioni materiali: l’autenticità dei rapporti umani, l’alloggio in strutture inserite nel contesto socio-paesaggistico del territorio. Ciò che viene maggiormente apprezzato è la cultura dell’accoglienza e della disponibilità, propria dei bed & breakfast, ma il caratteristico clima di calorosa intimità, dialogo e confronto culturale.
Quello dei bed & breakfast a Cagliari, ma anche in tutta la Sardegna, è un settore molto promettente, all’insegna di un turismo ecocompatibile, che va a braccetto con alcune priorità assoluteper la regione, come la difesa dell’identità e del patrimonio storico-culturale e la salvaguardia dell’ambiente.

Dormire in bed & breakfast a Cagliariultima modifica: 2009-05-15T10:49:00+02:00da feedwrite
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento