Viaggiare con i bambini: trucchi e consigli

48101bebe.jpg

Quando si programma un viaggio con dei bambini bisogna tenere conto delle loro particolari esigenze. Se eravate abituati a partire all’avventura solo con uno zaino in spalla, dovrete rivedere le vostre abitudini di viaggiatore e iniziare a programmare accuratamente i vostri viaggi.
Come primo punto cercate di individuare nelle vostre mete dei motivi di interesse per loro, cercando di non sopravvalutarli: anche il bambino più intelligente e curioso non regge a visitare due musei in un giorno, si stancano più facilmente di un adulto e hanno bisogno di più ore di sonno. Un piccolo trucco consiste nel creare delle aspettative e coinvolgerli nella programmazione del viaggio e, una volta sul posto, sottolineare i caratteri curiosi o eccezionali.
Inoltre, è utile programmare il più possibile con loro cosa andare a vedere, i bambini amano riconoscere al vero delle cose che hanno già visto su libri, depliant o in un film. Su internet si trova di tutto sui luoghi che si intende visitare.
Per quanto riguarda  i ritmi, la cosa migliore è cercare di far coincidere il più possibile le ore di viaggio con quelle abituali del sonno, notturno o pomeridiano; ricordate di portare con voi il peluche o la bambola con i quali di solito fanno la nanna.
Evitate di viaggiare in ore molto calde se non avete il climatizzatore.
Tenete sempre dei cambi di vestiario a portata di mano: i bambini adorano giocare con l’acqua e sicuramente prima o poi trovano il modo di bagnarsi. Durante i lunghi percorsi in autostrada potete fargli sentire le loro canzoni o favole preferite.
Molto spesso i bambini soffrono il mal d’auro. Prima di ricorrere ai farmaci, cercate di rispettare delle semplici regole: quando partite il bambino deve essere sereno e calmo; non ricordategli troppo spesso che in auto potrebbe avere della nausea altrimenti se ne preoccuperà troppo e la temerà; è consigliabile partire a stomaco pieno, evitando però una colazione troppo pesante. Viaggiare digiuni è un errore, ma non va neanche bene assumere prima della partenza cibi troppo calorici o indigesti; il bambino deve essere comodamente seduto e trovarsi a suo agio. E’ importante quindi che il tu bebè abbia un seggiolino auto che gli permetta di viaggiare comodo e sicuro.
L ‘ideale, sarebbe di poter far dormire il bambino durante il viaggio. Piccoli pasti e qualche sonnellino, sono i migliori antidoti per il mal d’auto. Se questi sistemi non hanno funzionato, si può ricorrere ai farmaci contro il mal d’auto.
Nonostante tutte queste precauzioni, porta sempre con te un certo numero di sacchetti, coi bambini non si può mai sapere!

Viaggiare con i bambini: trucchi e consigliultima modifica: 2009-05-15T11:31:00+02:00da feedwrite
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento